Sabato 19 Ago 2017

Cesare Bazzani

Cesare Bazzani Roma 1873 – 1939 Accademico d'Italia, è uno dei maggiori e più prolifici artefici dell'architettura pubblica italiana del primo Novecento.
Dopo aver progettato la sede del Circolo Canottieri Aniene di Roma nel 1897 si dedica al restauro di edifici medievali romani. Il Gran Premio Reale vinto a Milano nel 1906, accelera la sua prestigiosa carriera costellata di incarichi pubblici prestigiosi tra cui, nel 1936, quello di presidente della Consulta Centrale dell'edilizia e dell'urbanistica presso il ministero dell'Africa Italiana.
Tra le sue opere, improntate a magniloquenza e grandiosità, di stile sostanzialmente eclettico e spesso costellate di simboli massonici, spiccano la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (1911), la Galleria d'Arte Moderna di Roma (1911), la facciata della basilica di Santa Maria degli Angeli ad Assisi (1924-1930), la sede del Ministero della Pubblica Istruzione (1928), la sistemazione dell'Isola Tiberina a Roma (1930-1935), la Stazione Marittima a Napoli (1936), la Cattedrale di Addis Abeba (1938) e quella di Pescara (1939). A Bazzani si deve, inoltre, buona parte dell'odierna sistemazione urbanistica di Terni.

 

Video Gallery