Lunedì 21 Ago 2017

Camillo Acquacotta

Camillo Acquacotta Matelica, 1771-1843. È nipote dello storico matelicese Giovanni Battista Razzanti che gli consegnò il suo manoscritto esortandolo a studiare la storia patria. Acquacotta lo fece con passione e il risultato fu, tra gli altri, il volume Memorie di Matelica che rappresenta un documento fondamentale per l'approccio alla storia del territorio. Gli studi e i risultati raggiunti hanno certamente subito l'influsso dell'alsaziano abate Vogel, che fu anche precettore a Recanati di Giacomo Leopardi.