Giovedì 17 Ago 2017

Mistici ed eremiti

Forme di anacoretismo si hanno nel territorio marcamontana tra il IV ed il V secolo d.C. favorite anche dalla presenza di vie consolari romane e dalla fitta rete dei loro diverticoli. Sono i grandi mistici ed i monaci, specie San Benedetto da Norcia, verso la fine del V secolo, a trasformare in rifugio - eremo o carcere - i primitivi luoghi di culto pagani.  Come per i grandi santi eremiti degli albori del Cristianesimo, l'acesi per il monaco resta la massima espressione della realizzazione dell'ideale cristiano.

Per essere il più possibile vicini a Dio è necessario vivere lontano dal mondo e dalle sue tentazioni: grotte ed eremi del territorio sono i luoghi scelti o edificati ad hoc sui percorsi e gli insediamenti antichissimi e ricchi di spiritualità dei pastori transumanti.

 (dr. Claudio Conti, Sentieri di erba e di fede, Associazione Stella dei Sibillini)