Venerdì 18 Ago 2017

Palazzo della Gendarmeria

L'edificio venne costruito nel 1818, come testimonia la targa affissa sotto lo stemma comunale sormontato da corona in fronte alla facciata, per utilizzo a Caserma dei Carabinieri Pontifici. Il disegno di progetto fu di Venanzio Bigioli, l'impresa di costruzione fu di Gaspare Maccari. A fine Ottocento vi trovò sede anche l'Istituto Popolare di Credito e Risparmi. La palazzina è isolata e si erge su un loggiato al piano terra a quattro campate a crociera con archi a tutto sesto nel fronte, la partizione superiore della facciata, riquadrata entro una cornice di lesene si compone di due livelli di finestre, di cui l'inferiore trabeate. L'esposizione a sud della facciata permise di creare negli spazi tra le finestre un orologio solare con relativo gnomone, ed un secondo indicatore astronomico, esistenti fino ai primi del XX sec.

arch. Debora Bravi

Bibliografia

G. PIANGATELLI, Venanzio Bigioli (1770-1854) intagliatore, scultore, architetto, in "Studi Maceratesi", XXXIII (1997), p. 589.