Venerdì 18 Ago 2017

Prati di Gagliole

Dalla piazza esterna alle mura iniziano due percorsi, quello dei Prati di Gagliole e quello della Valle dell'Elce che si incontra dopo un chilometro di percorso comune. Piccole “gobbe" e modeste depressioni movimentano la sommità del rilievo.  Ai margini l'area è limitata dai boschi che salgono dai versanti con qualche tratto rimboschito a conifere. Gli estesi e generosi pascoli sono la dimora estiva per i bovini lasciati allo stato brado. Le erbe del pascolo e le ricche fioriture primaverili inebriano l'aria con i loro profumi. Ginepri, noccioli, biancospini, rendono l'ambiente ospitale a usignoli, verdoni, pettirossi, cardellini, cince, gufi, poiane, gheppi, civette e barbagianni.