Venerdì 18 Ago 2017
EchoNews

Dedicata ai Viaggiatori

ECHOnews è l'offerta di informazione di approfondimento pensata per i Viaggiatori, siano essi turisti, visitatori occasionali, o lavoratori. Il territorio di MarcaMontana si apre a tutti i tipi di fruizione, offrendo a tutti la qualità dei suoi prodotti culturali e turistici, dei suoi operatori, delle sue bellezze. Con MarcaMontana il territorio sale di livello, adesso anche a portata di mano, con le pillole di informazione di ECHOnews, la newsletter gratuita che diffonde gli echi di ecosostenibilità di MarcaMontana.

Le FAQ di Echonews

Cos'è Echonews?
È un e-magazine dell'Unione Montana Alte Valli del Potenza e dell'Esino per la diffusione delle notizie e dell'informazione di approfondimento del territorio di MarcaMontana.

Cosa trovi su EchoNews?
Notizie ed approfondimenti sull'offerta Parco Prodotti MarcaMontana il network attivato dalla Comunità Montana Alte Valli del Potenza e dell'Esino Zona H per la promozione del territorio.

Leggi tutto: Le FAQ di Echonews

NAPOLEONE E IL TRATTATO DI TOLENTINO OVVERO "DELLA NASCITA DEI MUSEI"

Che c'entrano Tolentino, Dominique Vivant Denon, il cimitero del Père Lachaise ed il simulacro della Madonna di Loreto conservato in Santa Chiara a Treia con la nascita dei musei?
Li lega il filo comune delle imprese civili di Napoleone Bonaparte, mai scisse dalle eclatanti imprese militari che sono ancora oggetto di studi di strategia militare.
Con il Trattato di Tolentino del 1797 Napoleone non solo sottrae territori allo Stato Pontificio, ma stabilisce che le opere d'arte possono essere requisite come bottino di guerra. Napoleone pensa ad una sistematica conservazione ed esposizione di questi tesori d'arte e concepisce i musei così come li conosciamo oggi.

Leggi tutto: NAPOLEONE E IL TRATTATO DI TOLENTINO OVVERO "DELLA NASCITA DEI MUSEI"

MAMMA, GLI SVEVI!

Nel 1865 Silverio Capparoni, allievo di Francesco Podesti, riceve l'incarico di realizzare il sipario del Teatro di Treia.
L'artista sceglie di riprodurvi un quadro di Tommaso Minardi conservato nell'Accademia Georgica che ha per soggetto un episodio fondamentale non solo nella storia treiese, ma nella lettura delle lotte tra Guelfi e Ghibellini nella Marca e in Italia: Corrado d'Antiochia all' assedio di Montecchio (questo il nome di Treia nel 1263 quando si svolgono i fatti).
Il risultato è una impressionante scena di guerra che ancora oggi domina la platea.
Ma come ci era arrivato Corrado d'Antiochia, nipote di Federico II di Svevia, alle porte dell'allora Montecchio?

Leggi tutto: MAMMA, GLI SVEVI!

QUATTRO PASSI NELLA STORIA.

L'Itinerarium Antonini menziona sei strade che attraversano il territorio marchigiano. La quarta di queste, che il testo definisce Flaminia (ma che non deve il nome all'omonimo console cui fu intitolata la strada che univa Roma a Rimini), è una pietra miliare degli scambi commerciali e dei pellegrinaggi che hanno favorito la crescita e lo sviluppo del territorio di MarcaMontana. Dopo aver lasciato l'Umbria a Dubios, presso Nocera, raggiungeva Prolaque (Pioraco), Septempeda (San Severino Marche) Trea (Treia), Auximum (Osimo) ed Ancona per poi proseguire verso sud. Memoria di questo tracciato si trova anche negli scritti di Cicerone e Tacito che, a proposito di Calpurnio Pisone tornato dalla Siria, narra che sbarcò nel porto di Ancona e si incamminò per la via Flaminia alla volta di Roma.

Leggi tutto: QUATTRO PASSI NELLA STORIA.

OH CHE BEL CASTELLO!

Uno dei più affascinanti itinerari proposti da Marcamontana è quello da percorrere, immersi in un ecosistema di rara bellezza, sulle tracce lasciate dall'ingegneria militare medievale e rinascimentale.
Il territorio è letteralmente disseminato di castelli, molti dei quali ben conservati e decisamente imponenti, espressione del potere e della grandezza di dinastie locali che hanno scritto il loro nome nella storia d'Italia.
Il nome castello deriva da castellum che, a sua volta, viene dal latino castrum, insediamento militare di epoca romana, un accampamento organizzato con diverse strutture di difesa. Progressivamente, con la caduta dell' Impero Romano e le invasioni barbariche, il castrum evolve in castellum, edificio fortificato adatto a difendere un territorio.

Leggi tutto: OH CHE BEL CASTELLO!

MARCAMONTANA IN BICICLETTA: Come vivere questo territorio sulle due ruote scegliendo l´itinerari più adatto.

CASTELRAIMONDO

PERCORSO 1
Lunghezza. 24 km
Dislivello: 620 mt
Quota massima: 610 mt.
Tempo di percorrenza: circa 4 ore
Difficoltà: medio-alta
L'itinerario è percorribile in tutte le stagioni dell'anno.
Si parte da TORRE DEL PARCO; dopo 2 km si arriva a CASTELRAIMONDO. Proseguendo per Feggiani utilizzare la strada comunale asfaltata per Gagliole superato il bivio per Acquosi.

Leggi tutto: MARCAMONTANA IN BICICLETTA: Come vivere questo territorio sulle due ruote scegliendo l´itinerari...

TREIA: LA STORIA NEL PALLONE. VIAGGIO IN LETTERE TRA PATRIOTI E SPORTIVI TREIESI.

"Per il gioco del pallone ci voleva un muro. Macerata se l'era costruito tanto tempo prima che cadesse il papa, un muro interminabile, si chiamava lo Sferisterio perchè il pallone è una sfera. A Treja c'era il muro, ma non fabbricato per il gioco, era il muro che sosteneva la più bella piazza pensile del mondo... Da quel gioco del pallone era uscito un giocatore che se non era lui, era il diavolo; per la bravura di quel diavolo trejese, il recanatese Leopardi scrisse l'ode A un vincitore nel pallone. Quando giravo estasiata avanti ai banchi dei chincaglieri sotto le Logge... era il nome ad entrarmi di prepotenza negli occhi tanto era scritto grosso in una lapide: "Carlo Didimi".

Leggi tutto: TREIA: LA STORIA NEL PALLONE. VIAGGIO IN LETTERE TRA PATRIOTI E SPORTIVI TREIESI.

È BELGA IL RE DELLE DUE RUOTE MADE IN CASTELRAIMONDO

È belga il re delle due ruote made in Casteraimondo. Il suo nome è Philippe Gilbert e lo hanno incoronato le potenti pedalate con cui ha affrontato 244 chilometri di percorso con oltre 3000 metri di dislivello, il sindaco Bonifazi e due splendide miss che hanno deliziato il folto pubblico di appassionati e curiosi che neppure la pioggia ha demotivato. E come demotivarsi se, dopo 700 anni da protagonisti in quella politico-amministrativa, si è scritto il proprio nome nella storia dell'Italia sportiva? La lunga marcia per organizzare le fasi clou della tappa di Castelraimondo della Tirreno Adriatica aveva iniziato il conto alla rovescia alle sei del mattino di domenica 13 marzo con il posizionamento delle transenne che hanno impedito l'accesso alle vie centrali.

Leggi tutto: È BELGA IL RE DELLE DUE RUOTE MADE IN CASTELRAIMONDO

SULLE TRACCE LASCIATE DALL`ACQUA. Visitare il territorio: un itinerario turistico a tema

Castelli e piante secolari sono testimoni di un passato glorioso e di un presente in cui la qualità della vita è ancora molto alta. Tra queste rocche, non solo uomini d'arme e d'ingegno, ma anche contadini e pastori, hanno creato e difeso un patrimonio artistico e culturale difficilmente eguagliabile.

primo giorno

FIUMINATA CITTÀ DELLA CRESCIA FOGLIATA

Mattino
È un vero e proprio scrigno storico naturalistico pronto ad aprirsi di fronte a chi lo esplori a piedi, a cavallo in mountain bike. Percorrendo sentieri che celano rocche, sorgenti e fonti, ci si riappropria di spazi a misura di slow life.

Leggi tutto: SULLE TRACCE LASCIATE DALL`ACQUA. Visitare il territorio: un itinerario turistico a tema

PRONTI PER LA BIT 2011

Dal 17 al 20 febbraio Milano rinnova l'appuntamento con la BIT, appuntamento fieristico clou del settore turistico che per l'edizione 2011 si preannuncia ricca di spunti e novità interessanti anche per il nuovo corso della promozione marcamontana. Marcamontana.it ha anticipato le tendenze di settore che puntano all'uso di nuovi strumenti e strategie di promozione che incontrino in modo sempre più puntuale le esigenze della domanda.

Novità dell'edizione 2011 la possibilità di partecipare al Buy Club, l'unico workshop internazionale dedicato al mondo dell'associazionismo. Quella che segue è la sintesi di una tra le diverse ed articolate proposte di incoming che marcamontana presenterà ai tanti buyer e opinion maker che saranno presenti al workshop.

Leggi tutto: PRONTI PER LA BIT 2011

ECHONEWS É L`ECO CHE AMPLIFICA LE MOLTE VOCI DI MARCAMONTANA.IT

EchoNews è l'eco che amplifica le molte voci con cui marcamontana.it, network attivato dall'Unione Montana Alte Valli del Potenza e dell'Esino per la promozione del territorio, parla al visitatore ed al cittadino. Il presidente Gianluca Chiappa e gli amministratori dei comuni del territorio credono fortemente nell'implementazione di questo strumento d'avanguardia che non è meramente un sito turistico come gli oltre 100 imprenditori che hanno aderito stanno a dimostrarlo. Nelle oltre 1700 pagine di navigazione ipertestuale e tematica si esprime un network di risorse che concorrono a formulare una vetrina che vuol essere anche front office e area commerciale per capitalizzare e strutturare quello che per tutti i piccoli i territori è un gap: piccole "grandi" risorse fortemente parcellizzate e potenzialmente solo di nicchia.

Leggi tutto: ECHONEWS É L`ECO CHE AMPLIFICA LE MOLTE VOCI DI MARCAMONTANA.IT

"La comprensione dell´informazione sensoriale"

Come dire che sono le differenze a fare... la differenza, cosa che marcamontana sa molto bene visto che l'obiettivo del network è quello di offrire una panoramica su esperienze uniche ed esclusive sul territorio.

Ecco perché Echonews, l'ultimo "prodotto" del Parco Prodotti Marcamontana, approfondimento quindicinale che presenta, di volta in volta, le tante eccellenze di un territorio straordinario, debutta proprio con un'intervista a tutto campo a chi, come Marcamontana, ha fatto del concetto di "qualità della differenza" la propria mission. Giuseppe Potentini, presidente del Centro Italiano di Analisi Sensoriale di Matelica, è il protagonista di un piacevole quanto interessante excursus su gusto e tipicità, qualità e consumo consapevole.

Leggi tutto: "La comprensione dell´informazione sensoriale"

ESPERIENZA NE ABBIAMO DA... VENDERE. Centro italiano sensoriale di Matelica

Un sinonimo di Matelica? Vino, certo, e da migliaia di anni visto che tra il ricco corredo della tomba del principe-guerriero piceno rinvenuto negli scavi cittadini sono state recuperate alcune centinaia di vinaccioli di uva coltivata, testimonianza della coltura della vite tra le più antiche finora note in Italia.
Matelica però è sinonimo anche di un forte background "industriale" che l'ha fatta essere fin dall' epoca medievale (commercio e lavorazione dei pannilani) un polo produttivo d'eccellenza in campo non solo agroalimentare. Il Centro Italiano di Analisi Sensoriale di Matelica, unico in Italia specializzato in analisi sensoriale e studio di consumo di prodotti alimentari e non, rappresenta certo l'eccellenza di questo rapporto strettissimo che c'è tra impresa e cultura in tutto il territorio Marcamontana.

Leggi tutto: ESPERIENZA NE ABBIAMO DA... VENDERE. Centro italiano sensoriale di Matelica


Calcola il Percorso di Marca

Seleziona l'inizio del percorso:
Seleziona la fine del percorso:
Tipologia:
Waypoints: (Ctrl-Click for multiple selection)

Vedi anche ...

Video Gallery