Domenica 20 Ago 2017
Gagliole

gaglioleLa storia di Gagliole data in epoca pre romana con il ritrovamento di insediamenti preistorici effettuato a più riprese nella vallata del Potenza ed a Colle Marte. Sono del Medioevo però le tracce ancora oggi evidenti: il castello, la rocca, eccellenza dell'ingegneria militare marchigiana, Santa Maria della Pieve. Architettura ed arte sono strette in un connubio che si rafforza per la penetrazione all'interno di un tessuto naturalistico che fornisce lo spunto per escursioni indimenticabili: Prati, Valle dell'Elce, Grotta dell'Elce e del Sasso Pozzo. Un tour che comprende anche le frazioni testimoniano la secolare attività agricola e la pratica della fede religiosa tradizionalmente ad essa legata: i mulini si alternano agli edifici di culto, templi ed eremi di inestimabile valore storico e ricchi di affreschi preziosi come la Madonna delle Macchie.

eremo_macchie.jpgpanorama.jpgmacchie_gagliole.jpgpanorama2.jpgrocca.jpg

 

Chiesa di Santa Maria della Pieve

A Zenone, santo caro ai Longobardi, venne dedicata l'antichissima Pieve che, a fondovalle, nei pressi del Potenza, fu centro di accoglienza per fuggiaschi, di ristoro per i pellegrini e di controllo dela vita religiosa e civile del'intera vallata: ben quattordici chiese sottostavano alla sua giurisdizione. Oggi si chiama Madonna della Pieve ed è una chiese a navata unica con facciata in pietra tufacea. portale ad arco in pietra bianca ed archetti pensili di manifattira lombarda.  All'interno un interessante affresco del XVI secolo attribuito al perugino Bernardino di Mariotto dello Stagno: Madonna con Bambino e Santi. L'edifido, nell'antica funzione mattesimale, rappreserta forse la prova più importante dell'esistenza in valle di un nucleo abitato di origine romana.

Leggi tutto: Chiesa di Santa Maria della Pieve

La Rocca

Il castello di Gagliole sorse, presumibilmente nel XII secolo, per voler del Comune di Camerino, su una collina a 484 mt slm. al confine con San Severino Marche. Gentile da Varano lo ampliò in più occasioni con mura, porte e torri e, nel punto più elevato, con la rocca. È costruita sopra uno sperone di arenaria rivestito interamente da un basamento di pietra calcarea bianca che costituisce un muro a carpa imponente.  Dalla sua erezione, Gagliole fu continuamente contesa fino al XVI secolo fra i due Comuni con aspre guerre cui partecipò anche Francesco Sforza. È considerata uno dei monumenti più significativi dell'architettura militare marchigiana. Prova2

Leggi tutto: La Rocca

Gagliole - Il Castello

La fortificazione che tuttora domina imponente Gagliole e che consentiva il controllo delle vie di comunicazione tra Matelica, Camerino e San Severino sarebbe stata, almeno nel suo nucleo centrale, con la celebre Rocca, fatta edificare da Gentile da Varano. La posizione strategica la rese essenziale nei continui contrasti anche armati tra la Guelfa Camerino e la Ghibellina San Severino. Di queste vicende ad un tempo storiche e leggendarie resta anche il Fosso Sanguinario, che affluisce al Potenza traversando da monte l'intero territorio comunale: il suo toponimo ricorda il sangue degli eserciti che si contendevano il dominio del territorio.

Leggi tutto: Gagliole - Il Castello

Colle Marte

A monte della chiesa di San Giovanni di Acquosi alto si erge a 590 mt. s.l.m. la colina di Colle Marte dove nel 1919 furono effettuati gli scavi archeologici che portarono alla luce una nocropoli neolitica i cui reperti sono conservati presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche.  Analoghi reperti furono successivamente rinvenuti anche ad Acquosi (437 mt. s.l.m.) ed a Ponte di Crispiero.

Leggi tutto: Colle Marte

Museo di Storia Naturale

Allestito dalla "Fondazione Oppelide" all'interno del trecentesco palazzo antistante la Rocca Varano, custodisce numerosi reperti fossili e eminerali di provenienza locale che fanno da supporto a campioni importanti provenienti da ogni parte del mondo.  L'insieme fornisce una visione completa dell'evolversi della vita sulla Terra e nel territorio in particolare.  L'esposizione si struttura secondo un itinerario cornologico che, partendo da quella Archeozoica attraversa tutte le ere successive fino all'attuale. Fin dall'apertura al pubblico. da un lato  si è orientato alla conservazione dei reperti, dall'altro ha voluto costituire un dinamico strumento didattico e di formazione culturale introducendo alcuni servizi a disposizione del mondo della scuola e della collettività intera.

Leggi tutto: Museo di Storia Naturale


Calcola il Percorso di Marca

Seleziona l'inizio del percorso:
Seleziona la fine del percorso:
Tipologia:
Waypoints: (Ctrl-Click for multiple selection)

Video Gallery

Gagliole

Agosto 2017
D L M M G V S
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2