Venerdì 18 Ago 2017
Poggio San Vicino

PanoramaAi piedi del Monte S. Vicino, sopra l'ultimo di una serie decrescente di cocuzzoli, si va ad incastonare il paese che un tempo fu "Ficano", il quale dà la possibilità a chi lo visita di godere di una vista ammaliante, capace di rubare la mente e anche il cuore. Alle spalle di Poggio San Vicino la montagna, ad oriente la valle ricoperta di uliveti, vigneti e casolari, testimoni della vita rurale che ha caratterizzato per decenni il villaggio. La posizione strategica e l'antichità del luogo è dimostrata dalla sua Torre posta alla sommità del colle, unico resto dell'antico "Castello di Ficano" insieme alla Chiesa di San Giovanni Battista, piccola perla che a dispetto del suo involucro modesto ed anonimo racchiude bellissimi affreschi del '500 di Andrea De Magistris e Durante Nobili. Alla sommità della piazza padroneggia invece la Chiesa di Santa Maria Assunta, costruzione del '800, contenente tra l'altro un antico Cristo in Croce ligneo di arte fiorentina del '500 ed un antico organo recentemente restaurato. Ma quello che più attrae del poggio sono la salubrità dell'aria e la freschezza delle acque sorgive, unite ad un popolo ancora genuino ed accogliente che farà di un turista un vero e proprio ospite. La tranquillità del territorio e l'ambiente incontaminato saranno invece compagni ideali per coloro che amano le lunghe passeggiate a contatto con la natura, magari con l'ausilio di bacchette da nordic walking o mountain bike. Ma ideale anche per coloro che insieme alle proprie famiglie vogliono passare un pomeriggio di riposo e lontano dal caotico frastuono delle città. Poggio San Vicino è questo semplicità natura e bellezza autentica.

neve3.jpgneve2.jpgaffresco.jpgpanorama2.jpgpanorama_neve.jpgpoggio_san_vicino_neve..jpg