Domenica 20 Ago 2017

Teatro-Cinema Italia, già Casa della GIL (terzo decennio del XX sec.)

L'edificio, oggi denominato "Teatro Italia", venne edificato alla fine del terzo decennio del XX sec., nell'area destinata alle fiere allora denominata "Campo Boario", per ospitare il complesso sportivo della GIL, Gioventù Italiana del Littorio, costituito dalla casa della GIL a fronte del viale della Stazione, oggi Matteotti, di un campo attrezzato a tutti gli sport e di un secondo edificio destinato a palestra, situato al capo opposto del vasto campo, anch'esso ancora esistente. Oggi la casa della GIL rappresenta una valida testimonianza architettonica in ambito provinciale degli edifici di regime, connotata dai caratteri lessicali del linguaggio razionalista italiano, di simmetria e romanità nell'uso dei portici, adattato a una delle principali tematiche dell'era fascista, all'esaltazione della vocazione atletica della "razza", mediante la promozione all'educazione fisica dei giovani, al culto dell'agonismo, con l'obiettivo di ottenere il miglioramento fisico dei giovani per finalità sportive e premilitari. 

L'idea di realizzarvi un polo sportivo già esisteva fin dal 1926 quando l'ufficio tecnico comunale redigeva un progetto organico per la sistemazione del viale che andava dal piazzale della Stazione al campo della Fiera. Si decideva anche allora di trasferire il Campo Boario e di ricavare nella vasta piazza che rimaneva, m.63,5x144, il polo sportivo con la palestra e la casa Balilla che fronteggiava il viale Matteotti. In esso trovavano posto i seguenti impianti: il campo del gioco vero e proprio, la pista podistica, le pedane ed i lanci per i getti, le fosse pei salti con le relative rincorse, il gioco del tennis e delle bocce. Il primo progetto della casa Balilla richiamava nel disegno di facciata gli stessi motivi architettonici del fronte del giardino pubblico, poiché ne doveva rappresentare il prolungamento. Il fabbricato aveva pianta centrale con porticato all'ingresso. Un gran salone centrale per la palestra divideva le due ali laterali, quella di sinistra con servizi igienici, spogliatoi e infermeria, quella di destra con magazzino e vano scala. Al piano superiore erano posizionati gli Uffici della casa Balilla e un ampio terrazzo che fungeva anche da tribuna ma principalmente come cura del sole per i piccoli Balilla». Il palazzo della GIL realizzato in seguito, con progetto della fine del terzo decennio, si caratterizza per una forte e più razionale identità stilistica che concilia monumentalismo e attenzione al linguaggio moderno, è costituito dall'accostamento di due volumi, l'uno rigido parallelepipedo a copertura piana che si apre al piano terra attraverso la giustapposizione di un loggiato perimetrale a facciavista in mattoni, l'altro di forma curva che ne costituisce l'estremità opposta, occidentale, realizzato appositamente per inserirvi la forma fluida del cinema-teatro. Le funzioni dell'Opera Nazionale Balilla (ONB poi divenuta GIL) erano distribuite negli spazi interni dei due edifici, nell'edificio in fronte al viale Matteotti, casa GIL, venivano ospitati gli uffici di rappresentanza, gli spazi per le attività assistenziali, ricreative e lavorative, e nell'altro, la palestra, ubicato al capo opposto del campo, erano posti la grande sala per attività ginniche al coperto e gli spazi per i servizi pertinenti il grande campo all'aperto. L'edificio costruito per ospitare la casa della GIL, utilizzato nella seconda metà del XX sec. come sala cinema, è oggi il "Teatro Italia", un contenitore perfettamente reintegrato nella vita pubblica cittadina, che ospita attività d'intrattenimento e spettacoli nella sua sala teatro, di recente restaurata. L'edificio costituisce oggi nello scenario urbano, insieme all'antistante monumento ai caduti, una valida testimonianza di architettura fascista, un oggetto che si separa e si astrae per materia e forma dal contesto, il cui colonnato raffigura ancora lo sfondo prospettico della via XX Settembre.

Arch. Debora Bravi

Video Gallery

S.Severino

Agosto 2017
D L M M G V S
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2