Domenica 20 Ago 2017

Ponte di San Paolo (XIII sec.)

Il ponte ad unica arcata a tutto sesto, restaurato nel 1847 al tempo dell'inaugurazione del vicino tempio di San Paolo progettato da Ireneo Aleandri, conserva i caratteristici parapetti coronati da accoltellata in mattoni, delimitati da quattro conci terminali squadrati in pietra calcarea; sui muretti sono state recentemente affisse le due lapidi, la prima settecentesca a testimonianza del restauro che avvenne nel 1722, la seconda del 1986, dell'archeoclub locale, meritevole di averla ritrovata.
La posizione del ponte antistante la porta Romana, già di San Lorenzo, ne permette la datazione che si fa risalire almeno al XIII sec., quando già esisteva la porta e quindi l'asse rettilineo del percorso che la attraversava. L'esistenza in loco dell'antica abbazia di San Lorenzo, X-XI sec., potrebbe retrodatarne l'origine. Il ponte supera infatti l'ostacolo del fosso omonimo che già nel XII sec. muoveva le pale del mulino di San Paolo, il frantoio da olio di proprietà dell'abbazia benedettina, ubicato quasi al termine del lungo Vallato che dal ponte di Sant'Antonio giungeva al sottostante borgo Conce, denominato a quel tempo anch'esso di San Paolo.

Arch. Debora Bravi

paolo2.jpgpaolo3.jpg

Video Gallery

S.Severino

Agosto 2017
D L M M G V S
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2