Domenica 20 Ago 2017

L´Olio

Furono i veterani dell´esercito romano (III secolo a. C.) a dare il via alla coltivazione dell´olivo nelle Marche. Caduto l´Impero, toccò ad abbazie e monasteri, cui si devono la rinascita e lo sviluppo economico-sociale nella marcamontana medievale, salvaguardare e proseguire una produzione di tale qulità che i Veneziani (1263) separavano le derrate di Olio de Marchia dalle altre per rivenderle a prezzo superiore.

Ad olive ed olio si rifà anche una ritualità che scandisce il tempo della vita rurale: a febbraio potatura, primo lavoro del nuovo anno. Ad inizio primavera travaso dell´olio dell´anno prima.

In autunno raccolta delle olive legato a ricorrenze e festività diverse da zona a zona. Infine la molitura e notti passate accanto al fuoco del frantoio in attesa del proprio turno.