Venerdì 18 Ago 2017
Culturali

Astrosearch AESA Pro Loco Esanatoglia

astrosearch1

"L'uomo ha due occhi
Uno vede solo ciò che si
muove nel tempo fuggevole,
L'altro ciò che è eterno
e divino."
Angelus Silesius

 

Il Sito Astronomico
Il problema dell'inquinamento luminoso è presente ormai in gran parte del territorio italiano rendendo il cielo notturno lattiginoso e punteggiato solo degli astri più luminosi. Il comprensorio di Esanatoglia presenta però delle condizioni di illuminazione mediamente ben più vantaggiose sia per la discreta quota altimetrica sia per la ridotta urbanizzazione o, se si preferisce, per la ridotta antropizzazione. La presenza dell'osservatorio dovrà inoltre condurre ad una ulteriore sensibilizzazione al problema dell'inquinamento luminoso con l'adozione da parte delle autorità comunali di misure atte nel tempo a ridurre o comunque a direzionare le luci dell'illuminazione pubblica verso il basso. Ed il punto più elevato del Monte Santoporo è un luogo ideale per installare una struttura che debba essere usata giorno per giorno, senza particolari sacrifici. Da questa posizione l'inquinamento luminoso risulta già molto attenuato mentre la facilità di accesso può consentire a chiunque una visita di assoluto riposo. La distanza dal centro di Esanatoglia è infatti di circa 2,5 km di cui appena metri 200 in strada sterrata. La struttura, edificata ad una altitudine di 560 metri consente di spaziare completamente nei 360° di azimuth con solo una modesta perdita di gradi di campo visivo sull'orizzonte ovest e sud-ovest. Peraltro l'osservazione di oggetti bassi sull'orizzonte darebbe comunque modesti risultati di "seeing" considerate le ampie fasce di atmosfera da superare. L'orizzonte sud, di rilevante importanza poiché presenta la culminazione di ogni oggetto celeste, è marginalmente disturbato dalle prime pendici del Montecorsegno.

La Struttura
7,90 x 3,10 metri di superficie interna e appena 3,30 metri di altezza sono le misure della struttura nell'ottica di un ridotto impatto ambientale in un luogo che ospita già un famoso circuito internazionale di motocross e relativi annessi nonché i locali del tiro a piattello. Il tutto comunque sempre meglio schermato dalla vegetazione già presente nonché dalle numerose piante di alto fusto messe a dimora sopratutto nel versante est. Sul lato ovest della struttura è installata la cupola di 3 metri di diametro destinata ad accogliere il telescopio. All'interno, alcuni gradini conducono ad un solaio situato a 180 cm dal suolo, posto di osservazione propriamente detto sopra il quale si erge la cupola. Il telescopio è installato su una colonna in cemento armato che ha le sue fondazioni sulla nuda roccia del Monte Santoporo e che è completamente isolata dal resto del fabbricato. Questo accorgimento evita la trasmissione di vibrazioni allo strumento da parte dei visitatori. La cupola, rivestita internamente da materiale a bassa conduzione termica, è sorretta da un telaio in acciaio calandrato ed è realizzata con lamiera di adeguato spessore rivestita esternamente in vetro-resina. Una finestra verticale motorizzata consente la proiezione verso l'esterno del telescopio. La rotazione della cupola è assicurata da un semplice meccanismo a cremagliera motorizzato. Nel cuore dell'osservatorio un occhio potente e tecnologico. Al centro della cupola, sorretto da una colonna in cemento armato completamente isolata dalla struttura, trova alloggio un moderno TELESCOPIO RIFLETTORE con obiettivo da 305 mm in configurazione SCHMIDT-CASSEGRAIN su montatura equatoriale. Le leggi dell'ottica permettono a questo telescopio di raggiungere un massimo di 720 ingrandimenti e di rivelare l'immagine di tutti i pianeti del sistema solare escluso il solo Plutone. In particolare Marte, Giove e Saturno rivelano particolari delle superfici planetarie ed è agevole l'osservazione del transito dei loro satelliti. Ma l'utilizzo migliore è fornito ai bassi ingrandimenti con una raccolta luce circa 1800 volte superiore a quella dei nostri occhi, teoricamente permette di superare ampiamente la magnitudine visuale 15 con osservazione di galassie, ammassi globulari, ammassi aperti, nebulose, stelle doppie, comete. Un computer interno consente al telescopio un rapido allineamento con l'asse terrestre e soprattutto il puntamento veloce ed automatico di oltre 64.000 oggetti grazie a motori su entrambi gli assi di rotazione con velocità regolabili. L'utilizzo manuale è pilotato da pulsantiera con la semplice indicazione delle coordinate celesti. Il moto orario in ascensione retta consente l'esecuzione di fotografie con lunga posa. Lo strumento è predisposto per lavorare con un CCD per elaborazione elettronica di immagini a magnitudini ancora inferiori. Infine, per un uso meno professionale, la focale dello strumento di 3048 mm mediante l'applicazione di un confortevole oculare da 6,4 mm consente di avvicinare ai nostri occhi le distanze terrestri di ben 476 volte consentendo eccellenti inquadrature sul Monte S. Vicino.

Il Progetto Culturale
Il connubio tra Astronomia e Fisica Moderna ha già rivelato in questo secolo una realtà dell'universo ben lontana da quella che può essere percepita dai nostri sensi, con 2 rivoluzioni culturali impareggiabili per solidità e contenuti nell'intera storia della scienza: La Teoria Quantistica nata nel 1900 con l'opera di Planck e sviluppata nei decenni successivi soprattutto ad opera di Dirac e la Teoria della Relatività con l'opera fondamentale di Einstein tra il 1905 ed il 1915. La scoperta del moto di recessione delle galassie, il "modello standard" del big bang, la scoperta della radiazione di fondo a 2,73K, i buchi neri, le GTU ed i processi di unificazione nella Superforza, sono solo alcuni dei punti ulteriori che hanno contribuito a legare ulteriormente due discipline che cercano da sempre la risposta alle domande fondamentali dell'uomo. La creazione del GAPAF, Gruppo Aesa per l'Astronomia e la Fisica, operante in ambito Pro-Aesa (Pro Loco di Esanatoglia) è stata determinata dalla volontà di riunire le competenze e le energie esistenti per l'insegnamento puntuale e rigoroso di queste conoscenze e per un comune sviluppo culturale, a sostegno della voglia di scienza di ogni cittadino. Un obiettivo importante è quello di istituire in Esanatoglia una regolare frequenza di conferenze e convegni a carattere scientifico con la partecipazione di astrofisici e astronomi che possano portare contributi recenti e significativi nello sviluppo dei programmi di studio e ricerca. Nell'ottica del GAPAF, Esanatoglia dovrebbe divenire un centro di dibattito e divulgazione scientifica in contrapposizione ai tanti centri di esoterismo che conducono su strade oscure le energie e a volte il denaro dell'uomo di oggi. La divulgazione scientifica nelle scuole può essere una delle linee essenziali di condotta di questo programma. E naturalmente, al di là del coinvolgimento della fisica moderna e dell'astronomia teorica, non si potrà prescindere dall'insegnamento dell'astronomia pratica con considerazioni di meccanica celeste, guida all'orientamento e al riconoscimento di oggetti di cielo profondo, astri, costellazioni e pianeti. L'osservatorio è stato realizzato alla fine del secolo scorso dalla Pro Loco di Esanatoglia e successivamente donato al Comune di Esanatoglia. Il GAPAF ne conserva il diritto di gestione e il dovere di salvaguardia e sviluppo.

astrosearch2

Riferimenti:

Corso Vittorio Emanuele II, 28 - 62024 Esanatoglia (MC)

Tel. 339 2201584

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Bernardino di Mariotto

Sarà allestita a Palazzo Servanzi Confidati dal 25 marzo al 31 agosto, a cura di Vittorio Sgarbi. La mostra, un importante evento espositivo, atteso e annunciato da tempo, è una vera e propria novità nel panorama espositivo nazionale: è la più grande rassegna sul Rinascimento unbro-marchigiano ai primi del Cinquecento, per la prima volta studiato in maniera sistematica; la summa di una serie di appassionanti scoperte scientifiche e l'occasione di presentazione di una ingente campagna di restauri e di opere inedite e nuove attribuzioni.

Leggi tutto: Bernardino di Mariotto

Gruppo Teatrale Avis-Aido Esanatoglia

esateatro1

Il decennale del festival
ecco chi ha partecipato fino ad ora:
2000 - I Edizione
in lavorazione
2001 - II Edizione
Compagnia Liberi Teatranti di Cupra Marittima ...e fuori nevica
Associazione Culturale Piccola Ribalta di Civitanova Marche Per Cause Naturali
Associazione Culturale I Picari di Macerata Questi Fantasmi!
Associazione Amici del Teatro di Loro Piceno L'albergu de lussu
Compagnia Il Melograno L'ospite inatteso
2002 - III Edizione
Associazione Culturale I Picari di Macerata Liolà
Compagnia Teatralia di Grottamare (AP) Nelle migliori famiglie
Compagnia Liberi Teatranti di Cupra Marittima De Pretore Vincenzo
L'Associazione Culturale Teatrale Estroteatro di Trento Come un Woody Allen
Gruppo Teatrale Avis - Aido di Esanatoglia (MC) Come si rapina una banca fuori concorso
2003 - IV edizione
La Filodrammatica Ciccio Clori di Castellana Grotte (BA) Un paio d'ali. fuori concorso.
L'Associazione Culturale - Gruppo Teatrale La Pecheronza di Forlì Frankestein Junior
L'Associazione Culturale Il Teatro dei Picari di Macerata La ridiculosa historia di Pulcinella cornuto immaginario
L'Associazione Culturale Teatrale Estroteatro di Trento Il diario di Adamo ed Eva
La Piccola Ribalta di Civitanova Marche (MC) Prove per un'omicidio
La Compagnia Mosaico di Vigna (FI) Uomo e Galantuomo
Teatro Time di Corinaldo (AN) Saturday Night Fever (la febbre del sabato sera) Fuori concorso.
2004 V edizione
Associazione Culturale Il Teatro dei Picari di Macerata MENECMI
Compagnia Piccola Crocchia di Salerno ORA NO, TESORO
Compagnia Mosaico di Vaglia (FI) Il Papocchio
Gruppo Teatrale La Betulla di Nave (BS) Sesto piano interno 14
Il Laboratorio di arte e spettacolo Iride di Falconara Marittima (AN) LITTLE SHOP OF MUSICAL fuori concorso
2005 VI edizione
Associazione Culturale Il Teatro dei Picari di Macerata L'INTERVENUTA RIDICOLOSA
La Piccola Ribalta di Pesaro UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO
Compagnia Teatrale Ma chi m''o ffa fà di Giugliano in Campania (NA) TRESETTE CON IL MORTO
Compagnia Estro Teatro di Trento Coppia aperta, quasi spalancata
Ass. Cult. Teatro Time di Corinaldo (AN) FESTA ITALIANA "Una serata tra musica e poesia" fuori concorso
2006 VII edizione
la Compagnia Teatrale Ma chi m''o ffa fà Ass. Culturale Paradiso di Giugliano in C. (NA) Non ti pago.
Il TEATRO LA BUGIA Associazione Culturale di Fano (PU) Anatra all'Arancia
La Compagnia Teatrale della Luna di Falconara Marittima (AN) La soffitta di via Orsi
La Compagnia Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta di Pesaro (PU) Vuoti di Memoria
La Compagnia Teatrale Avis - AIDO di Esanatoglia (MC) Lu Quarto Piccione fuori concorso
2007- VIII Edizione
Teatro di Pesaro - La piccola ribalta Pesaro (PU) Il giovane frankenstein.
Ass. Cult. Teatro Mio Compagnia di Teatro e musica Vico Equense (NA) Ma che fessi che siamo.
Direzione artistica di Francesca De Rose Ass. Cult. / Compagnia Teatrale Musical E'.. Diano Marina (IM) Aggiungi un posto a tavola!
Teatro La Bugia con la collaborazione della Fondazione Teatro della Fortuna Fano (PU) La cena dei cretini. (Annullata)
Ass. Cult. - Compagnia Teatrale Laboratorio a Scena Aperta Ostra (AN) Colto in flagrante fuori concorso
2008 -IX Edizione
Ass. Cult. e Teatrale Compagnia dei Teatranti - Bisceglie - BA Il mistero dell'assassino misterioso
Ass. Cult. Teatro La Bugia - Fano - PU La cena dei Cretini.
Ass. di Prom. Soc. OZ Trento Scene da un matrimonio.
Teatro di Pesaro - La piccola ribalta Pesaro (PU) O. Like Othello.
Ass. Cult./Compagnia Teatrale "Musical è" di Diano Marina - Imperia Forza venite gente.
Il Bando della X edizione
Festival Nazionale del Teatro Amatoriale: Premio "Sorgenti dell'Esino"
01/05/2009
Oggetto:
Il Gruppo Teatrale Avis-Aido e l'Amministrazione Comunale di Esanatoglia (MC), promuovono la decima edizione del Festival Nazionale del Teatro Amatoriale-Premio "Sorgenti dell'Esino."
La manifestazione si avvale del Patrocinio di Enti Pubblici e Privati, ed è regolamentata dal presente Bando di accesso:
Art. 1: Il Festival si svolgerà ad Esanatoglia, nelle piazze del paese, nel periodo compreso tra il giorno 10 del mese di luglio ed il giorno 10 del mese di agosto 2009, articolandosi in quattro serate.
Le Premiazioni avranno luogo in una serata fuori concorso.
L'organizzazione si riserva di inserire nel programma manifestazioni collaterali e rappresentazioni fuori concorso.
La compagnia Ass. di Prom. Soc. OZ Trento, quale vincitrice dell'edizione 2008 è ammessa di diritto.
L'organizzazione si riserva, esclusivamente per gravi motivi, l'eventuale annullamento di una delle date stabilite in calendario, dandone notizia alla Compagnia, entro le ore 24,00 del giorno antecedente lo spettacolo, attraverso comunicazione via e-mail e/o telefonica; la data per la nuova rappresentazione sarà stabilita di comune accordo tra le parti.
Art. 2: Al Festival possono partecipare tutte le Compagnie Teatrali Amatoriali operanti nel territorio nazionale, iscritte ad una o piu' Associazioni Teatrali ( Gat, Uilt, Fita, ecc...).
Art. 3: Possono essere iscritte al Festival opere Teatrali di ogni genere, purché costituiscano uno spettacolo di durata non inferiore a 90 minuti.
Art. 4: Le Compagnie che intendono partecipare, dovranno far pervenire entro il giorno 30 Maggio 2009, al seguente indirizzo:
"Festival Teatrale –Sorgenti dell'Esino"
Segreteria Gruppo Teatrale Avis- Aido
c/o Francesco Leonardi
via Portella n. 4
62023 Esanatoglia (MC)
tel. 335 8448183
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
la sottoelencata documentazione:

  • un assegno circolare intestato al Gruppo Teatrale Avis-Aido di Esanatoglia, per un importo di € 30 (trenta/00), quale tassa di iscrizione;
  • indicazione del Testo e dell'Autore della rappresentazione proposta, unitamente ad almeno una foto dello spettacolo proposto;
  • dichiarazione che l'opera è tutelata dalla SIAE, oppure autorizzazione scritta dell'Autore unitamente alla liberatoria SIAE;
  • elenco completo del Cast e l'indicazione della copertura assicurativa;
  • dichiarazione del Legale Rappresentante che la compagnia agisce senza scopo di lucro;
  • nulla osta di Agibilità Ministeriale, oppure in sostituzione autocertificazione scritta del legale rappresentante;
  • certificato di Agibilità ENPALS;
  • videocassetta o DVD o CD, dello spettacolo proposto;
  • dichiarazione attestante la conformità del materiale usato e l'incondizionata accettazione del presente regolamento.

Il mancato invio di uno qualsiasi dei documenti sopra elencati costituisce motivo di esclusione.

esateatro2

Riferimenti:

via Portella n. 4 - 62023 Esanatoglia (MC)

Tel. 335 8448183

Sito Web: www.esateatro.it

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Marche Wine and Cookery Courses

prodotti-marche wineCorso di cucina del territorio, sapori unici ed indimenticabili
Il territorio così ricco di prodotti enogastronomici è la culla naturale per un corso di cucina che valorizzi la tipicità, l'unicità dei prodotti. Con il corso di cucina diretto dal dott. Claudio Modesti, ci si immergerà in un mondo di sapori tipicamente italiani, strettamente legati al territorio. Il corso si propone di mostrare in modo chiaro e semplice le principali tecniche culinarie; il corso può essere di 3 o 5 giorni. L'obiettivo è quello di conoscere le tecniche ed essere in grado di produrre tipici piatti italiani. In piccoli gruppi i partecipanti potranno acquisire la manualità e la tecnica necessaria per produrre autonomamente piatti di straordinario effetto e sapore unico.

Leggi tutto: Marche Wine and Cookery Courses


Calcola il Percorso di Marca

Seleziona l'inizio del percorso:
Seleziona la fine del percorso:
Tipologia:
Waypoints: (Ctrl-Click for multiple selection)

Vedi anche ...

Video Gallery