Venerdì 18 Ago 2017
I Percorsi Ciclabili

Percorso Ciclabile - a Castelraimondo

PERCORSO 1 (Lunghezza. 24 km) 

Dislivello: 620 mt
Quota massima: 610 mt.
Tempo di percorrenza: circa 4 ore
Difficoltà: medio-alta
L’itinerario è percorribile in tutte le stagioni dell’anno.
Si parte da TORRE DEL PARCO; dopo 2 km si arriva a CASTELRAIMONDO. Proseguendo per Feggiani utilizzare la strada comunale asfaltata per Gagliole  superato il bivio per Acquosi. Dopo circa 600 mt una deviazione a sinistra porta a Torretto; da qui, strade ripide e bianche conducono al SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE MACCHIE (antica chiesa eremitica con convento che risale ai secoli XI e XII), ed a una seconda chiesa, ricavata dal Vestibolo del periodo tra il 1573 e il 1605. Attraversare la STATALE 361 e imboccare la pista che attraversa il cementificio; dopo aver percorso circa 3 km, si giunge a CRISPIERO: caratteristiche le casette medievali con caratteristici sporti su travi in legno e cornici in cotto. Da qui, dopo aver incrociato le località di TORRICELLA, COLLINA, Valeano e Carsigliano, si torna a Castelraimondo. Attraversare il ponte pedonale sul fiume POTENZA e risalire da VIA DELLA CROCE e Corso Italia. Ripercorrendo per 1,5 km la SS 360 si fa ritorno a Torre del Parco.

Leggi tutto: Percorso Ciclabile - a Castelraimondo

Percorso Ciclabile - a Gagliole

PERCORSO 1

Lunghezza: 8,4 Km
Dislivello: in salita è di 232 mt
Quota massima: 520 mt.
Difficoltà: per alcuni tratti nulla, per altri è discreta.

Tutto il percorso si snoda su strada provinciale, comunale e vicinale a fondo ora imbrecciato, ora asfaltato. Dalla SS SETTEMPEDANA 361, ci si dirige al centro di Selvalagli. Quindi, si prosegue per la SP dei Molini: a 100 mt dal bivio con la SS361, svolta a destra per visitare la chiesa di SANTA MARIA DELLA PIEVE (XI secolo).
Ritorno sulla Provinciale dei molini per proseguire verso Gagliole. Meritano una sosta i due ANTICHI MOLINI ad acqua che si incrociano lungo il percorso.
In località Torreto visita alla chiesa di San Lorenzo (1600) che custodisce l’immagine di SANTA MARIA DELLE MACCHIE; pedalando verso la località Serra, una strada carrozzabile si inerpica sino al SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE MACCHIE (XI-XII secolo) e degrada, subito dopo, con una piacevole discesa sino al fondo valle SS 361.

Leggi tutto: Percorso Ciclabile - a Gagliole

Percorso Ciclabile - a Matelica

PERCORSO 1

Difficoltà: media
Inizia dall’area di sosta in direzione della Strada Provinciale per Braccano. All’altezza del rione Casette San Domenico, devia per la strada denominata Vespa. Al Bivio con la SP di Braccano scende verso la frazione BRACCANO ed all’ex ABBAZIA DI ROTI (X secolo). Torna indietro e ripercorre la stessa strada di Braccano per risalire verso Monte Brugnolo. Sull’opposto versante scende in località Campamante ed all’incrocio con la strada comunale della Peschiera: al bivio con la SP per Gagliole l’escursionista può rientrare al parcheggio o proseguire sulla strada vicinale Colle delle Pere; percorrere per un breve tratto la SS 256 Muccese fino al bivio per Mistrianello e salire verso Monte Pulischio. All’incrocio con la strada di Sainale, può decidere di tornare all’area di sosta (direzione nord-est) valicando un colle panoramico che sovrasta l’abitato di MATELICA.

Leggi tutto: Percorso Ciclabile - a Matelica

Percorso Ciclabile - a Pioraco

Lunghezza complessiva: Km. 4,3

Pendenza: dal 9%
Difficoltà: medio-alta

Il percorso inizia dalla destra del fiume POTENZA e collega i centri urbani di PIORACO e FIUMINATA. Il tratto che ricade nel comune di Pioraco, è esclusivamente destinato al traffico ciclistico. Nel comune di Fiuminata è utilizzato, sporadicamente, dai mezzi agricoli per l’accesso ai fondi. Il percorso è così suddiviso:

Leggi tutto: Percorso Ciclabile - a Pioraco

Percorso Ciclabile - a Treia

Percorso 1

Lunghezza. 57 km
Pendenza media: da 3,2% a 14,8%
Quota massima: oltre 500 mt
Difficoltà: facile
Da TREIA dirigersi verso SANTA MARIA IN SELVA e proseguire per Le Spinete, dove merita una visita la nota Torre Togni. Riprendere poi per il casone e il PALAZZO DALLE 100 FINESTRE (XVII secolo): immerso in un bellissimo parco, probabile colonia estiva dei Barnabiti, deve il suo nome alle 96 finestre e 3 porte di cui è dotato. L’itinerario prosegue in direzione Santa Maria di Paterno e, quindi, PIEVE DI SAN LORENZO, citata nelle RATIONES nel 1220 come Plebs S. Laurentii de MONTICULO.

Leggi tutto: Percorso Ciclabile - a Treia

Vedi anche ...

Video Gallery